mercoledì 22 luglio 2009

Coda di rospo al cartoccio alla genovese...

Con questa ricetta partecipo al contest "Più pesto per tutti" di Un tocco di zenzero in collaborazione con http://www.palatifini.it/
Questo pesce, data la sua consistenza corposa si presta a molte preparazioni strutturate e "la morte sua", almeno a parer mio, è al cartoccio!

Ho pulito e tagliato a grossi pezzi la coda di rospo, disposta in un cartoccio precedentemente oliato e coperto il tutto con una sorta di pesto grossolano (da qui la denominazione alla genovese) composto da basilico, pinoli, aglio, olio e sale frullati giusto un pò! aggiunto un pomodorino ciliegino, qualche altro pinolo ed in forno a 200° per circa 40 minuti. Nonostante la stagione non predisponga all'utilizzo del forno vi assicuro che superato il tentennamento "bottadicalore" il piatto è squisito e leggero.

5 commenti:

Federica ha detto...

buono...leggero...estivo!!!

minnie ha detto...

Mi piace molto il pesce ma la Coda di rospo al cartoccio non l'ho mai provata!
Seguirò il tuo consiglio!!!

pinar ha detto...

grazie ragazze! viste le nostre difficoltà a nutrirci di carne, mi tocca industriarmi nelle preparazioni ittiche!

rebecca ha detto...

buonissima la coda di rospo! l'ho sempre cucinata al forno ,semplice, sulle patate fine fine, ora la proverò così.Ciao Reby

Sandra ha detto...

Originale abbinamento con la coda di rospo. E poi adoro il pesce!
Brava
In bocca al lupo
;-)