giovedì 8 ottobre 2009

Pasta e patate "mangiatutto"!

Stazione della metropolitana, io, sulla spalla destra la mia borsa, nel braccio sinistro un caciocavallo di Agerola, tenuto come si tiene un bambino.
Una voce:"il treno metropolitano (pausa) proveniente da Pozzuoli Solfatara e diretto a Napoli Gianturco (pausa) arriva e parte dal binario due (punto) Ferma in tutte le stazioni.
Io osservo con amore il mio caciocavallo mentre la solita voce mi dice di tenermi lontana dalla linea gialla! Lo guardo e penso "non puoi finire semplicemente a morsi" "la tua breve vita ha bisogno di avere più di un senso"!
A questo punto nel tempo che è intercorso tra l'arrivo del treno e quello dell'ambulanza per il ricovero coatto ho avuto il colpo di genio...sarai piatto e portata!

Ingredienti:
1 caciocavallo di circa 800 gr, 2 patate, 150/200 gr di pasta mista, 2 pomodorini, cipolla, prezzemoli, olio evo, sale, pepe, parmigiano (io pane grattugiato).

Procedimento:
Dividere in due il caciocavallo per la lunghezza, svuotarlo fino a lasciare uno spessore di 1 cm intanto soffriggere in un tegame con 50 gr di olio la cipolla ed i pomodorini pochi minuti, allungare con 2 bicchieri d'acqua, aggiungere le patate tagliate a tocchetti ed il prezzemolo. Lasciare cuocere per 15 minuti, se si vuole si può schiacciare alcune patate con la forchetta in modo da rendere la preparazione più cremosa. Calare la pasta e regolarsi se serve altra acqua, salare, cuocere la metà del tempo indicato sulla confezione. Mescolare alla pasta una parte del caciocavallo recuperato e tagliato a dadini e riempire le due metà. Pepe, parmigiano ed in forno molto caldo per 10 minuti.

17 commenti:

iana ha detto...

MAROOOOOOOOOOOO'! Ne voglio anch'io!

ets ha detto...

gulp...ma sei un genietto!!mi inchino a tanta bravura...clap clap clap


stefano

manu e silvia ha detto...

Ciao! eh..ma con questo formaggio così filante e saporito...è tutta un'altra cosa!!
buonissima questa pasta!!!
un bacione

ets ha detto...

accontentata,ho risposto alllo honesty scrap...oltre a essere simpatica sei anche carinamente curiosa...ciaou'


ste

pinar ha detto...

@Iana uff... è finita subito!

@ets grazie, grazie, grazie!

@Sì gemelline, saporitissima!

eppifemili ha detto...

"sulla spalla destra la mia borsa, nel braccio sinistro un caciocavallo di Agerola"

ahahahahaaah!!

Più che una frase,

UN MANTRA.

Edi ha detto...

Che avventura..povero caciocavallo... ala nascita non avrebbe mai pesato di prendere il metro!!!

Genny ha detto...

qualche cucchiaio per pietà,qualche cucchiaio..solo qualcuno....

Lady Boheme ha detto...

Un concentrato di bontà!

minnie ha detto...

Slurp e doppio slurp!!!!
Devo correre a procurarmi un caciocavallo!!!
Baci e buon w.e.

pinar ha detto...

@Eppi il mantra per andare dritta al manicomio!

@Edi anche se nasci caciocavallo non sai mai quello che ti aspetta ;-)

@Genny ho paura che sia tardi.

@sì Lady mooolto ricco!

@Minnie se ci parli stai attenta che nessuno ti osservi!

paola ha detto...

Devo dire che l'immagine di te che abbracci il caciocavallo come un bambino e lo guardi con occhi languidi pensando a come sarebbe finito nel tuo piatto...mi ha fatto molto ridire!!
Un abbraccione!!

pinar ha detto...

@grazie Paola allora non mi preoccupo ;-)

angicock ha detto...

Cappero che buono che deve essere questo piatto ... se non scappo azzanno il video
Baci

pinar ha detto...

@Angi benvenuta!

Irene ha detto...

a quest' ora vien proprio fame pina ma in metropolitana ti è venuta un'idea geniale!!!....eppure lì non c'è tanto da cui ispirarsi...eh già ma tu avevi il caciocavallo con te... che chissà che effluvi emanava...

Lydia ha detto...

Ah ah ah, quel treno metropolitano lo conosco sin troppo bene!!!